La Cyber Security che verrà per la difesa degli asset nazionali – AFCEA Roma 21 settembre 2016

Si è svolto mercoledì 21 settembre 2016 a Roma, presso la Scuola Trasmissioni ed InformaticaSCUTI il convegno “La Cyber Security che verrà per la difesa degli asset nazionali” patrocinato dall’AFCEA Capitolo di Roma.

L’escalation di attacchi informatici verso aziende, entità istituzionali, utenze pubbliche e private è certamente una realtà. Un valido aiuto per la sicurezza delle informazioni, la privacy e la tutela degli Assetti Nazionali è sicuramente la “Cyber Security”. Numerose, ma ancora non completamente pervasive, sono le campagne di sensibilizzazione in favore dell’adozione di tale capacità da parte degli addetti alla sicurezza anche attraverso idonee attività di formazione.  In un contesto estremamente dinamico, quale quello degli attacchi informatici e della conseguente applicazione dei meccanismi di Cyber Security, l’attenzione deve restare sempre alta e sempre più necessaria appare una stretta collaborazione tra istituzioni governative, università, settore privato e industria al fine di cercare di garantire una risposta reattiva e sempre più “intelligente” a tali attacchi.

In questo panorama essenziali i temi presentati ed illustrati nel corso dell’evento, quali:

  • l’approvazione della normativa NIS (Network Information System) da parte del Consiglio d’Europa e la sua obbligatoria adozione (entro 21 mesi) da parte di tutti i Paesi membri;
  • la problematica, sempre più rilevante, relativa al corretto bilanciamento tra la necessità della sicurezza e l’irrinunciabile diritto alla privacy;
  • la necessità di assicurare nella più ampia accezione possibile lo sviluppo di capacità di prevenzione e di difesa verso gli attacchi cyber. In tal senso interessanti appaiono anche le iniziative per l’introduzione di una difesa “attiva” di tipo preventivo;
  • l’integrazione fra l’Intelligence e la Cyber Security, come spesso auspicato negli interventi istituzionali, al fine di poter garantire una “situational awareness” costantemente aggiornata e, di conseguenza, poter anticipare le mosse degli attaccanti.

L’obiettivo di base dell’evento è quello di favorire la condivisione delle informazioni sulle iniziative per la Cyber Security e la cooperazione fra le diverse entità istituzionali, industriali, accademiche e della Difesa presenti, nonché di contribuire all’apprendimento dello stato dell’arte in termini di soluzioni tecnologiche, organizzative e di servizi già disponibili e/o in sviluppo.

Presente all’evento il Presidente dell’AFCEA Naples Chapter, B. Generale (aus) Dario Nicolella che ha ritirato a nome del Capitolo di Napoli il premio “Capitolo Modello dell’anno” che viene conferito al capitolo che mira a rafforzare la struttura generale del capitolo stesso ed il programma delle attività riconoscendo quelli che soddisfano una rigorosa serie di criteri.

nicolella 21 settembre