SEMINARIO ECONOMICO ITALIA-VIETNAM, ROMA 14 GENNAIO 2015

Si è svolto a Roma, mercoledì 14 gennaio 2015, presso la prestigiosa sede del Complesso del Vittoriano – Sala Verdi, Ala Brasini il Seminario Economico Italia – Vietnam, organizzato dall’Ambasciata Vietnamita a Roma, in collaborazione con Confindustria e Unindustria.

Il seminario era rivolto alle imprese che vogliono approfondire le opportunità di cooperazione ed investimento in Vietnam. Al workshop sono stati analizzati i risultati della recente ‘missione di sistema’ svoltasi lo scorso novembre ad Hanoi e Ho Chi Min City e per approfondire l’offerta industriale del mercato asiatico. L’evento è stato moderato dall’Ambasciatore Vietnamita in Italia, S.E. Nguyen Hoang Long, in foto sotto con l’ ing. Massimiliano Canestro della SMS Engineering.

Dopo i saluti Introduttivi, dell’Assessore Attività produttive Comune di Roma Marta Leonori e dell’Assessore Attività produttive Regione Lazio Guido Fabiani. A seguire il Dr. Attilio Tranquilli, Vice Presidente Unindustria, Unione degli Industriali e delle Imprese Roma, Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo che ha affrontato il tema delle eccellenze del territorio per il mercato vietnamita, il Dr. Daniel Kraus, Vice Direttore Generale Confindustria, che ha mostrato i Risultati della recente missione imprenditoriale in Vietnam e le prossime attività di follow up e Mr. Pham Hoang Hai, Segretario Generale ICHAM con il suo intervento: Viet Nam, la nuova sfida. Un forte accento è stato posto sul fatto che il Vietnam punta ad aumentare il consumo interno, con imprenditori che amano il rapporto diretto allo stesso modo di come si fa in Italia, con una classe media che sta crescendo a ritmi sostenuti e che sarà il futuro della nazione.

Sono stati inoltre presentati dei casi di successo (PIAGGIO, GATTINONI, ARISTON THERMO, Alitalia Maintenance Systems S.p.A. – AMS) prima dell’intervento di chiusura a cura di Riccardo Maria Monti, Presidente di ICE AGENZIA.

Il Vietnam è tra le economie più emergenti, con una crescita del +5,4% del Pil nel 2013. I costi di produzione nel Paese asiatico risultano particolarmente competitivi in virtù di una serie di fattori: buon livello d’istruzione di base, manodopera giovane e motivata, elevata concentrazione di industrie, esistenza di parchi industriali ben organizzati e a costi contenuti. Il governo del Vietnam in questi anni ha attuato una serie di riforme finalizzate a ridurre l’inflazione, privatizzare le società statali, e ammodernare le regole in materia di tutela della proprietà intellettuale. Degli oltre 90 milioni di abitanti oltre il 60% è sotto i 35 anni ed il tasso di disoccupazione è al 2% con una inflazione sotto il 5%. Tra i principali prodotti esportati vi sono il tessile e l’abbigliamento, petrolio e derivati, prodotti agricoli, prodotti della pesca, calzature, mobili e prodotti in legno e componenti elettronici, mentre importa principalmente: macchinari, in particolare quelli prodotti in Italia, petrolio e prodotti chimici, prodotti elettronici, tessuti e macchinari per il tessile, ferro e acciaio e materie plastiche. L’Ambasciatore Long ha raccontato che dopo 30 anni di sviluppo economico con un modello basato sulla “quantità”, il Vietnam si sta sposatndo verso un modello di sviluppo economico basato sulla “qualità”. Affinchè ciò possa avvenire serve la tecnologia (i macchinari italiani sono apprezzatissimi), formazione (per creare una mandopera più qualificata), miglioramento della gestione manageriale delle imprese (anche attraverso manager italiani). Il Vietnam ritiene l’Italia un Partner strategico che considera l’Impresa al centro di qualsiasi accordo di natura commerciale e quindi fondamentale la Confindustria. Il Vietnam vuole instaurare accordi di natura commerciale e/o importare prodotti e/o competenze e tecnologie nel settore Aerospaziale, Farmaceutico ed Agroalimentare.

Presente all’evento la SMS Engineering, specializzata nella realizzazione di soluzioni di Business Intelligence, anche per aziende multinazionali, alcune delle quali con stabilimenti proprio in Vietnam, che utilizzano la soluzione partenopea di BI per il monitoraggio ed il controllo dei principali indicatori del proprio Business nel Mondo.

Nella foto sotto, insieme ad alcuni momenti della presentazione, vi sono anche gli scatti relativi alcune stanze della mostra temporanea “Spazio culturale del Vietnam” dedicata alla cultura, all’arte e alla storia Vietnamita presso Il Complesso del Vittoriano, visitabile fino al 26 Gennaio.

seminario Vietnam

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.